Stampa la pagina corrente  Mostra la mappa
Spadolini Giovanni
Autore:   Spadolini Giovanni
Titolo evento:   Cattolici e liberali nell'Italia umbertina
Data evento:   20-Apr-1956
Stagione:   1955 - 1956
Quaderni A.C.I.:   XXI
 
Autore:  Spadolini Giovanni
Attività autore:  Politico, storico, giornalista,docente
Luogo di nascita:   Firenze  Anno di nascita:  1925 
Luogo di morte:   Roma  Anno di morte: 1994

Docente universitario, storico, autore di numerose opere, giornalista, senatore, ministro dei Beni culturali: una biografia di Giovanni Spadolini, oggi cinquantenne, è ben difficile da condensare. Incaricato fin dal 1950 e poi ordinario di Storia contemporanea all'Ateneo di Firenze (città dove è nato nel 1925), ha sempre rinnovato i corsi monografici, dedicandoli ogni anno a temi diversi nel ramo dei rapporti fra l'Italia e l'Europa, fra la Chiesa e lo Stato, fra i partiti e le forze sociali. Dal Papato socialista del 1950 (oggi arrivato alla quinta edizione) all'Opposizione cattolica da Porta Pia al '98, al Mondo di Giolitti, al Tevere più largo, per non citare che alcuni fra i suoi libri più noti, Spadolini ha individuato con rara coerenza di storico i motivi dominanti della storia patria dell'ultimo secolo; senza mai allontanare lo sguardo dalla realtà dei nostri giorni, di cui anzi si è fatto interprete puntuale e incisivo nel corso di un'attività giornalistica che lo ha portato, dall'iniziale collaborazione al Messaggero nel '47, alla direzione del Resto del Carlino di Bologna, che ha tenuto per tredici anni, e poi a quella del Corriere della Sera, fra il febbraio del '68 e il febbraio del '72. Eletto senatore a Milano il 7 maggio del 72, è stato chiamato a far parte del governo Moro al ministero dei Beni culturali.
Documentazione cartacea: Richiedi

Indice degli argomenti - Storia e società - Spadolini Giovanni - Cattolici e liberali nell'Italia umbertina