Stampa la pagina corrente  Mostra la mappa
Gatto Alfonso
Autore:   Gatto Alfonso
Titolo evento:   La mia antologia: 30 poesie con un preambolo e il commento dell'autore
Data evento:   26-Gen-1968
Stagione:   1967 - 1968
 
Autore:  Gatto Alfonso
Attività autore:  Poeta
Luogo di nascita:   Salerno  Anno di nascita:  1909 
Luogo di morte:   Capalbio (Grosseto)  Anno di morte: 1976

Poeta fecondissimo, Alfonso Gatto, vincitore del premio Viareggio del 1966 per il volume di versi La storia delle vittime, vive a Roma dove svolge, accanto al lavoro di scrittore, saggista e critico, anche un'apprezzata attività di collaboratore della televisione. Personalità multiforme, dagli interessi vastissimi e dalla viva partecipazione alle vicende del suo tempo, Alfonso Gatto pubblicò il suo primo libro di versi a ventitrè anni: si intitolava Isola, ed ebbe subito il riconoscimento dei maggiori critici e poeti, da Ungaretti a Montale, da Gargiulo a De Robertis. Ben presto cominciò anche a collaborare a quotidiani e riviste letterarie con prose da lui raccolte in gran parte nel volume La sposa bambina, edito una prima volta nel 1943 e ristampato, con notevole successo, vent'anni dopo. Della sua vasta produzione lirica fino al '43 è uscita nel 1961 la quarta edizione, definitiva, con il titolo Poesie. Altre sue raccolte di versi, scritte successivamente, sono comparse sotto i titoli Nuove poesie, La forza degli occhi, L'allodola, Amore della vita, Osteria flegrea. Gatto ha pubblicato altresì volumi di critica d'arte, romanzi, poesie per bambini, saggi, antologie, l'atto unico Il duello. È nato a Salerno ed è vissuto in diverse città italiane, facendo i più svariati mestieri.
Documentazione cartacea: Non disponibile

Registrazione audio: Richiedi

Indice degli argomenti - Letteratura - Gatto Alfonso - La mia antologia: 30 poesie con un preambolo e il commento dell'autore