Stampa la pagina corrente  Mostra la mappa
Angioletti-G
Autore:   Angioletti Giovanni Battista
Titolo evento:   Nuovi orientamenti nella poesia e del romanzo italiano dopo la guerra
Data evento:   27-Gen-1950
Stagione:   1949 - 1950
Quaderni A.C.I.:   I
 
Autore:  Angioletti Giovanni Battista
Attività autore:  Giornalista, scrittore
Luogo di nascita:   Milano  Anno di nascita:  1896 
Luogo di morte:   Santa Maria La Bruna   Anno di morte: 1961

Milanese (1896), combattente nella prima guerra mondiale, reduce subito impegnato con la rivista Trifalco da lui fondata contro il costume letterario retorico e provinciale di allora e di sempre, G. B. Angioletti allacciò relazioni con scrittori stranieri quali Valéry Larbaud, Thomas Mann, Paul Valéry, James Joyce, ecc. Vincitore del primo premio letterario italiano, il Premio Bagutta (1929) con l'opera Il giorno del giudizio, direttore della Fiera Letteraria, giornalista, lettore di letteratura italiana in Università straniere, direttore di Istituzioni culturali italiane a Praga, Parigi, Lugano, G. B. Angioletti tornò in Italia nel 1945 ricco di esperienze e di opere saggistiche e narrative. Il decennio successivo lo ha veduto vincitore del Premio Strega col romanzo La Memoria, critico teatrale, impegnato in inchieste per la radio, sempre fedele ai motivi che egli coltiva da uomo moderno di profonda cultura.
Documentazione cartacea: Richiedi

Indice degli argomenti - Storia e società - Angioletti Giovanni Battista - Nuovi orientamenti nella poesia e del romanzo italiano dopo la guerra