Stampa la pagina corrente  Mostra la mappa
Friedan-Betty
Autore:   Friedan Betty
Titolo evento:   La partecipazione della donna alla liberazione umana
Data evento:   19-Nov-1971
Stagione:   1971 - 1972
 
Autore:  Friedan Betty
Attività autore:  Teorica e leader del movimento femminista statunitense, giornalista
Luogo di nascita:   Peoria (Illinois)  Anno di nascita:  1921 
Luogo di morte:   Washington  Anno di morte: 2006

Betty Friedan è la più autorevole rappresentante del nuovo femminismo americano. Da anni agita, negli Stati Uniti e nei molti Paesi in cui è invitata a tenere conferenze, il vessillo della battaglia per la completa parità dei diritti fra uomo e donna e per l'emancipazione femminile. Dopo un brillante corso di studi universitari, Betty Friedan comincio a occuparsi di problemi sociologici con Kurt Koffka, uno dei fondatori della psicologia della Gestalt, e partecipò ad esperimenti di dinamica di gruppo all'Università dello Iowa con Kurt Levin. Si dedicò quindi al giornalismo, attività che svolse per parecchi anni cercando di conciliarla con le cure della famiglia (si era sposata e aveva avuto tre bambini). Fu l'esperienza personale a spingerla a interessarsi sempre più da vicino alla condizione della casalinga americana; nel 1957 condusse un'inchiesta fra le sue ex compagne di college, e la estese negli anni successivi, raccogliendone i risultati nel libro La mistica della femminilità, che divenne un best-seller; fu tradotto in Italia nel 1964 e ristampato nel 1970. Nel 1966 fondò la Natíonal Organization of Women, che nel 1970 organizzò il clamoroso “sciopero delle donne per l'eguaglianza”.
Documentazione cartacea: Non disponibile

Registrazione audio: Richiedi

Indice degli argomenti - Storia e società - Friedan Betty - La partecipazione della donna alla liberazione umana