Stampa la pagina corrente  Mostra la mappa
Danielli-James
Autore:   Danielli James F.
Titolo evento:   La sintesi della vita artificiale è tanto necessaria quanto desiderabile
Data evento:   23-Mar-1973
Stagione:   1972 - 1973
Conferenze A.C.I.:   XXXVI
 
Autore:  Danielli James F.
Attività autore:  Biologo
Luogo di nascita:   --  Anno di nascita:  1911 
Luogo di morte:   --  Anno di morte: 1984

PREMIO NOBEL
James F. Danielli, americano di origine inglese, direttore del Centro di Biologia teoretica dell'Università di Buffalo e Premio Nobel per la biologia nel 1971, mise a rumore il mondo scientifico internazionale nel 1970 per l'annuncio di una sua eccezionale scoperta: la possibilità di «costruire» sinteticamente una cellula viva, concretamente realizzata dopo decine d'anni di ricerche e di esperimenti. Lo straordinario risultato coronava una lunga attività di studioso volta a indagare a livello biologico sull'origine della vita e sulla possibilità di riprodurla artificialmente, James F. Danielli ha insegnato chimica, farmacologia e biologia in diverse università inglesi e americane, ed è preside della Facoltà di Scienze e Matematica della State University di New York. I suoi studi e le sue ricerche erano noti in tutto il mondo anche prima della «costruzione» della cellula vivente: chimica di superficie di steroidi e proteine; struttura e permeabilità della membrana cellulare; citochimica di enzimi e proteine, ecc. I risultati di queste ricerche sono esposti in oltre centocinquanta opere scientifiche, di cui la più famosa è Farmacologia e fisiologia cellulare, pubblicata nel 1951.
Documentazione cartacea: Richiedi

Indice degli argomenti - Scienza e medicina - Danielli James F. - La sintesi della vita artificiale è tanto necessaria quanto desiderabile