Stampa la pagina corrente  Mostra la mappa
Bigiaretti-Libero
Autore:   Bigiaretti Libero
Titolo evento:   Lo scrittore nella società contemporanea
Data evento:   10-Mar-1967
Stagione:   1966 - 1967
Conferenze A.C.I.:   XX
 
Autore:  Bigiaretti Libero
Attività autore:  Poeta, scrittore
Luogo di nascita:   Matelica (Macerata)   Anno di nascita:  1905 
Luogo di morte:   Roma  Anno di morte: 1993

L'attività letteraria di Libero Bigiaretti si iniziò nel 1936 con una raccolta di poesie, seguita da un'altra del '39, che richiamarono subito su di lui l'attenzione dei critici. Il primo romanzo, Esterina, pubblicato nel `42, è ancora considerato uno dei libri più notevoli della nostra narrativa contemporanea. Nel dopoguerra Bigiaretti ha pubblicato: Una amicizia difficile ('46), Il Villino (stesso anno); nel '48 Un discorso d'amore che vinse il premio Fiuggi; Carlone, del '50, ottenne il premio Venezia. Due anni dopo uscì La scuola dei ladri, quindi seguirono due raccolte di saggi, Roma borghese e Carte romane. Del '55 è il romanzo I Figli, uno dei suoi successi maggiori, che ottenne il premio Marzotto. Nel '61 aggiunse alla sua collana di riconoscimenti letterari il premio Fuccini-Senigallia per il volume dei Racconti. Nel '63 pubblicò Il Congresso e nel '66 Le  indulgenze, per cui ebbe il premio Chianciano. È presidente del Sindacato nazionale degli scrittori.
Documentazione cartacea: Richiedi

Registrazione audio: Richiedi

Indice degli argomenti - Letteratura - Bigiaretti Libero - Lo scrittore nella società contemporanea